IMU TASI Ravvedimento per ritardato pagamento

imu tasi ravvedimento 2016

IMU TASI Ravvedimento per ritardato pagamento

IMU TASI Ravvedimento operoso per ritardato pagamento

Sanzioni ridotte per chi paga entro 14 o 90 giorni dalla scadenza del 16 Giugno 2016

Imu Tasi ravvedimento Operoso. Se il 16 Giugno è passato e non avete ancora pagato IMU e TASI per un qualunque motivo? Nessun problema, potete farlo  utilizzando l’istituto giuridico del Ravvedimento Operoso.

Se deciderete di pagare entro il 30 Giugno – il cosiddetto Ravvedimento Sprint – dovrete applicare una sanzione davvero minima, ovvero lo o,1% per ogni giorno di ritardo;

se invece deciderete di pagare tra il Primo ed il 17 Luglio, la sanzione sarà in misura fissa dell’1,50%;

se pagherete nel periodo tra il 17 Luglio  ed il 14 Settembre, la sanzione sarà in misura fissa dell’1,67%.

Oltre il 90° giorno, quindi dal 15 Settembre al 30 Giugno 2017 (ovvero entro la data di presentazione della dichiarazione per l’anno 2016) la sanzione sarà del 3,75% in misura fissa.

Agli importi calcolati (Imposta + sanzione) occorre aggiungere gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale (Comma 637 Legge di Stabilità 2015).

Nessun affanno quindi per chi non abbia avuto la possibilità di pagare IMU e TASI, perchè le sanzioni sono davvero accettabili, a differenza di altre forme di oneri che vengono applicati in caso di pagamento in ritardo, omessi  insufficienti.

Ulisse Pitucci, Agente Immobiliare

Leggi le istruzioni 

Calcola la sanzione (prima devi vedere le aliquote del tuo Comune)

Fonte: amministrazionicomunali.it

No Comments

Comments are closed.